Crioconservazione

La crioconservazione mira al congelamento delle cellule viventi al fine di conservarle per un periodo di tempo esteso, senza compromettere la potenzialità del loro sviluppo. L’utilizzo ottimale della tecnologia del congelamento – la vitrificazione per esempio – nell’ambito della procreazione medicalmente assistita svolge un ruolo centrale quando si tratta di realizzare il sogno di avere un figlio.

L’importanza della tecnica di congelamento nel trattamento FIVET diventa evidente quando ci si trova di fronte all’accrescimento insufficiente della mucosa uterina (endometrio) dopo la stimolazione ormonale o in pazienti che hanno sviluppato la sindrome di iperstimolazione ovarica (OHSS). In tali casi il trasferimento embrionario viene rinviato a un momento successivo e gli embrioni vengono crioconservati.

Ma anche il trasferimento di un solo embrione (cosiddetto ‘Single Embryo Transfer = SET’) che è diventato in questi ultimi anni pratica sempre più comune per evitare gravidanze multiple, ha creato una crescente domanda per le tecniche di congelamento sicure.

Tecniche di Fecondazione